Stage e percorsi lavorativi

il laboratorio è un luogo protettoper fare esperienza del mondo del lavoro

Tantemani nasce come laboratorio formativo per ragazzi con diverse abilità cognitive e relazionali all’interno di un centro di formazione professionale.

Durante l’anno scolastico transitano nel laboratorio diversi ragazzi – circa una ventina – ognuno con obiettivi e motivazioni diverse. Tutti però lavorano con noi, a tante-mani.

Prima della serigrafia c’era un progetto laboratoriale educativo e formativo per ragazzi disabili, organizzato dalla scuola professionale del Patronato San Vincenzo. La serigrafia è nata come un piccolo laboratorio scolastico all’interno di quel corso specifico per ragazzi con difficoltà e poche autonomie. E poi si è ingrandita grazie anche ad un finanziamento che la scuola ha ottenuto.

La serigrafia è un lavoro artigianale fatto di compiti via via più complessi che bene si adatta alle diverse capacità dei ragazzi. E’ anche qualcosa di “magico” e questo è fondamentale per far appassionare e motivare questi studenti.

DI.SCO. VOLANTE

PERCORSI PERSONALIZZATI CONTRO LA DISPERSIONE SCOLASTICA

L’idea del progetto è stata quella di offrire a ragazzi che faticano nei tradizionali percorsi di formazione, un contesto diverso di apprendimento caratterizzato da una modalità di accompagnamento e insegnamento esperienziale pratico-manuale. La dimensione esperienziale, il lavoro in piccoli gruppi, la presenza di educatori e la realizzazione di manufatti sono alcuni degli ingradienti del percorso che ha occupato i mesi di Aprile e Maggio 2015.

Accompagnare questi ragazzi al gusto di costruire e fare alla riscoperta di prorpie attitudini e capacità è l’obiettivo di fondo di questo progetto.

LEARNING WEEK

settimana formativa rivolta ai ragazzi delle superiori – progetto della regione Lombardia

Percorso esperienziale per affrontare il tema del pregiudizio e della discriminazione attraverso riflessioni di gruppo, testimonianze, linguaggi multimediali e visivi. E’ stato realizzato un evento finale in cui saranno presentati un documentario sonoro e fotografico e una serie di magliette artistiche, stampata a mano durante il percorso formativo.

“Arte non è ornamento. La parola non è assoluta, un suono non è un rumore, le immagini parlano, persuadono e dominano. A questi tre Poteri – parole suono immagini – non possiamo rinunciare, perché rinunciandovi, rinunciamo alla nostra condizione umana.” A. Boal